La realtà virtuale: adozione, utilizzo e software per il suo sviluppo.

Dai modelli 3D tradizionali all'esperienza della percezione dello spazio in VR.

La Realtà Virtuale (VR) e il suo profondo impatto nel settore dell'architettura

L’aumento della domanda di immagini foto-realistiche di alto livello che tengano il passo con le nuove tecnologie, sono diventate i principali fattori in un settore così competitivo (con budget limitati e scadenze rapide) per la comprensione di un progetto. La VR introduce un nuovo modo di progettare, di collaborare e di esprimere l’architettura e la visualizzazione architettonica, offrendo maggiori opportunità sia per i grandi studi di architettura sia per i liberi professionisti.

Oggi la realtà virtuale aggiunge una nuova dimensione agli strumenti 3D tradizionali utilizzati nella visualizzazione architettonica. La capacità unica della VR di rappresentare lo spazio a misura d’uomo, gioca un ruolo significativo nell’architettura e il suo utilizzo dovrebbe aumentare rapidamente dal 2020.

Stiamo assistendo ad un’adozione diffusa della VR, che verrà usata sempre di più nei progetti.

VR e architettura

Il rapido incremento dell'utilizzo della realtà virtuale in architettura

L’introduzione della realtà virtuale offre nuovi modi per gli architetti e 3D artist nel ramo della visualizzazione architettonica (archviz) di sperimentare con i loro progetti.

Oltre i due terzi dei professionisti nel settore dell’architettura e della visualizzazione architettonica prevedono di utilizzare la realtà virtuale dal 2020.

Secondo uno studio del 2017 (sviluppato da Chaosgroup) intitolato “Architectural visualization technology report”, dal quale abbiamo estrapolato alcuni grafici, è emerso che le realtà intervistate (che operano nel settore della progettazione e dell’archviz) hanno utilizzato la VR o la stanno attualmente sperimentando su un progetto.

Di quelli che già utilizzano la realtà virtuale, l’80% l’ha utilizzata su più progetti, suggerendo che la VR sta iniziando a svolgere un ruolo sempre più significativo per quanto riguarda i flussi di lavoro di progettazione e nella visualizzazione architettonica.

Esempio di utilizzo di un visore di realtà virtuale

VR: lo strumento dei grandi studi di architettura

La maggior parte dei grandi studi di architettura sta già utilizzando la realtà virtuale e guida il settore verso la sua adozione.

Il 62% delle grandi aziende utilizza attualmente la VR e il 95% di queste, l’ha utilizzata su cinque o più progetti.

Secondo il sondaggio, tra i software più popolari per la creazione di contenuti in realtà virtuale, V-Ray è il software più utilizzato in architettura e in visualizzazione architettonica, seguito da Unreal Engine e Unity.

Utilizzo della realtà virtuale nel settore dell'architettura

user avatar

Michele Ramella Ottaviano

Sono un designer, 3D visualizer e trainer, con sede a Torino, Italia. Con oltre 10 anni di esperienza professionale nel settore della visualizzazione architettonica lavoro con grande attenzione ai dettagli e realismo creando la migliore visualizzazione possibile.

Iscriviti alla newsletter MRO
Altri articoli di Michele Ramella Ottaviano
Errore di validazione. Controlla i campi e invia nuovamente.
Grazie mille! La richiesta è stata presa in carico.