The Third & The Seventh

Architettura che si abbina al cinema: è così che potremmo descrivere in poche parole il video di 12 minuti realizzato da Alex Roman nel 2009.

Alex ha impiegato un anno per produrre The Third & The Seventh, seguendo i passaggi dal rendering al montaggio del video, ma il risultato ne è valsa decisamente la pena: il video, anche 11 anni dopo, è ancora considerato un’opera d’arte.

The Third & The Seventh

Alex Roman (vero nome Jorge Seva) è un architetto nato ad Alicante, in Spagna. Dopo aver studiato pittura tradizionale nelle accademie, è passato agli effetti visivi e poi al settore della visualizzazione architettonica.
Perché sottolineiamo il fatto che è un architetto, e poi un produttore di video? Perché in questo modo vorremmo fare un esempio per tutti i nostri studenti e seguaci di ciò che possono raggiungere utilizzando le abilità architettoniche classiche e la sperimentazione.

Per creare The Third & The Seventh Alex Roman ha utilizzato 3DS Max e V-Ray, Photoshop, AfterEffects e Adobe Premier. Ti consigliamo di guardare The Compositing Breakdown (T&S), che ci mostra la creazione del video finale per vedere i passaggi con i tuoi occhi. Se sei un aspirante architetto o già un professionista, riconoscerai facilmente i step e l’uso dei programmi e otterrai sicuramente più ispirazione per i tuoi progetti futuri.

Compositing Breakdown (T&S)

Analizzando The Compositing Breakdown (T&S), possiamo vedere che per il rendering sono stati usati 3DS Max e V-Ray. Il motore di rendering 3D ha dato ad Alex l’idea di realizzare le sequenze time-lapse e combinare i movimenti della fotocamera, movimenti degli oggetti e i movimenti delle luci. Alex ritiene che l’illuminazione sia cruciale quando si parla di architettura, perché crea l’effetto scultoreo. Analizzando The Third & The Seventh e The Compositing Breakdown (T&S) possiamo vedere come lavora con il rendering e la luce, dando ai fotogrammi un effetto realistico.
Per le texture è stato usato Photoshop.
Per la composizione e la classificazione dei colori Alex ha usato AfterEffects. In effetti, lui  crede che il colore sia una parte essenziale del processo perché trasmette agli spettatori un certo stato emotivo.
Come un regista aspirante, Alex ha usato Adobe Premiere per la modifica del video.
La colonna sonora del video è stata creata sempre da Roman. Nelle interviste, afferma che ha lavorato con la musica prima, ma non ha mai usato SFX. Gli SFX sono gli effetti sonori creati artificialmente. Questa è un’altra parte importante che da al video un’atmosfera autentica.

MRO Design ti suggerisce di rivedere The Third & The Seventh alcune volte per percepire a pieno la sensazione particolare che trasmette il video creato da Alex Roman nella sua particolare sperimentazione.
Impara sempre e lasciati ispirare!

user avatar

Michele Ramella Ottaviano

Sono un designer, 3D visualizer e trainer, con sede a Torino, Italia. Con oltre 10 anni di esperienza professionale nel settore della visualizzazione architettonica lavoro con grande attenzione ai dettagli e realismo creando la migliore visualizzazione possibile.

Iscriviti alla newsletter MRO
Altri articoli di Michele Ramella Ottaviano
Errore di validazione. Controlla i campi e invia nuovamente.
Grazie mille! La richiesta è stata presa in carico.